Sciamanesimo e spiritualità

Lo sciamano, o uomo-guaritore, era l’uomo di riferimento all’interno di un popolo su cui le persone potevano

Celtic

contare per qualsiasi problema legato alla salute sia fisica che spirituale.

Esso conosceva le proprietà curative delle erbe e la relazione che esse avevano con la forza vitale dell’uomo e del suo mondo.
Alcuni sciamani andarono oltre e studiarono, grazie alle conoscenze tramandate di generazione in generazione, le correlazioni che intercorrevano tra il corpo energetico umano ed il suo ambiente (concedendoci una licenza poetica, potremmo annoverare tra alcuni moderni “sciamani” anche Jung, Stainer e molti altri, che studiando le energie governanti l’uomo e l’universo, hanno scoperto molto, grazie anche ad un punto di vista totalmente diverso.)

Gli esponenti che oggi conosciamo maggiormente sono Carlos Castaneda, antropologo, e Miguel Ruiz, famoso scrittore e noto curandero messicano.

Lo sciamano studia e mette in pratica i principi energetici che governano la propria Forza Vitale per poter essere sempre consapevole nel presente, riscoprendo le energie intrinseche che governano la realtà percepita e non.
Lo sciamanesimo è la corrente che incorpora tutti i maggiori esponenti, descritti nelle varie ere, che praticavano e continuano a praticare l’arte e la disciplina dello sciamano.

Questa sezione quindi vi farà conoscere le linee di pensiero di questi antichi e moderni sciamani.